Il sole m’abbraccia

A terra col mondo addosso,
il vuoto sotto le gambe
le gambe perse nell’universo,
strisciando a terra come verme
il peso dell’esistenza addosso,
ed io, gli occhi al soffitto inerme,
cade su essi l’intonaco sgallettato
e sulla maglietta blu notte e nera,
chiare tracce di madido sudore,
speranza d’un cielo limpido muore,
forze nelle gambe son svanite.

Presagio d’una fine prevedibile,
aggrappandomi ai lucenti fili
dell’iride del sole, che m’osserva
e mi abbraccia dandomi calore.

RaggiDiSole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...