Tracce

Nella mia poesia vi son tracce
impronte di poeti antichi,
orme di poeti amici veri, conosciuti
attraverso l’immenso virtuale
universo, canale d’acque saporose
di versi in rima baciata o disordinata,
tracce di ferite sulla pelle e nell’anima
v’è il freddo dell’abbandono del tradimento
che non basta lana spessa a scaldare il cuore

Sciarpe e nuvole sono disegni d’inverno
il freddo gela i pensieri è nero il mare d’Ottobre
ho cercato conforto e fondamenta nelle parole
trovate negli abissi della mia travagliata esistenza
curate le mie ferite con il solido filo della coscienza
raccolgo floridi semi nei libri o ogni tipo di lettura
in ogni cosa pur insignificante c’è un seme
ben annaffiato e coltivato si tramuta in cultura
la poesia è la mia inesauribile ragion di vita…

tracce-di-noi

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...